lunedì 27 ottobre 2008

I hate you - Ti odio

Ok, pochi o nessuno in Italia lo sanno, ma esiste un autore di fumetti di nome Chris Ware che sta rivoluzionando il concetto stesso di fumetto.
La faccio breve perché su di lui credo che torneremo a parlare con l'aiuto del mio amico critico Harry.
Ieri leggevo l'ottima antologia di Ivan Brunetti An Anthology Of Graphic Fiction, Cartoons & True Stories vol. 2 e mi imbatto nella tavola che qui pubblico dopo averla scansita.
Già nel volume è poco leggibile, in jpg sul blog è anche peggio. Ma spero renda l'idea.
Il protagonista è Quimby the Mouse.
Sotto traduco liberamente il testo, che si legge nella tavola muovendosi come un serpente da sinistra a destra e da destra a sinistra e così via. Il miracolo della tavola, oltre alla composizione assolutamente sorprendente, è l'idea tragica della dipendenza d'amore che vi è rappresentata.



(c) Chris Ware

"Ti odio e ne sono certo questa volta. Davvero. Ho appena deciso. Pensavo volessi saperlo. Anche se non ho nulla da dirti. Infatti non mi interessa rivederti mai più. E non ti penso neppure più. Perchè tutto questo per te poi è un vero mistero per me. Ora sto cercando di essere il più chiaro possibile. Così se dovessi mai rivederti ancora saprei esattamente cosa dirti."

Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.