mercoledì 3 giugno 2009

Foglie

Foglie si muovono al vento.
La pioggia è passata. L'acqua accarezza la terra sottoterra.
Mi sono parlato, mezzavoce, all'orecchio destro:
Le cose mutano e noi con loro.
Non stringere le dita, le nocche si sbiancano per nulla.
Lascia scivolare e gioisci. Senti la flessibilità delle mani.
Senti dolore? Accoglilo. Siamo fatti anche di quello.
Non parare i colpi. Schiva e cammina.
Sviluppa fiducia e respira. Ascolta.

Sono più vicino. Un passo al giorno.
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.