giovedì 14 gennaio 2010

[due]

Interrompo la lettura di Rose Madder di Stephen King per dedicarmi rigenerato alla Trilogia della città di K. di Agota Kristof.
Caro Stephen, lo spunto di Rose Madder è molto buono e ben scritto, ma sei prolisso, didascalico e futile. Non ho tutto questo tempo. Ti lascio lì, all’inizio dello showdown finale. Senza rimpianti. Prima o poi ti concluderò.
Cara Agota, grazie per la tua sintesi e la tua determinazione a raccontare la vita.




Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.