giovedì 12 dicembre 2013

L'oroscopo dell'infinito

L'infinitamente grande, lo sconfinato. Lo Spazio.
Ieri sera, come tutte le sere limpide e stellate di questi giorni in Brianza, dove la nebbia non arriva, salgo le scale esterne di casa. La scala fa una curva e lì, nascoste le luci artificiali delle strade, la volta scura puntellata dalle stelle mi avvolge e ricopre il viso. In quell'istante, ogni sera, provo una profonda emozione di straniamento e meraviglia.
Il fuori si riflette nel dentro e viceversa.
La meraviglia esteriore amplia il senso di appartenenza e il distacco interiore. Cosa ci tiene legati alle stelle?
L'infinitamente grande si confonde con l'infinitamente piccolo, come appare nel portfolio che trovi sul sito di internazionale qui.
Le costellazioni, i pianeti, il cielo. Come influenzano la nostra vita? Quale oroscopo reale e non immaginario ci lega all'infinito?





Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.