giovedì 14 agosto 2014

Non manuale per pianisti

Ho avuto la fortuna di conoscere Alberto Guccione parecchi anni fa.
Quel poco che so sul canto difonico (o armonico) l'ho imparato da lui. Ed è con lui che ho fatto le prime esperienze di libera improvvisazione vocale. Inutile dire quanto sia stato importante per me.

Oggi, Alberto, oltre a continuare a fare incontri e laboratori sulla voce, sta sviluppando un progetto interessantissimo di (non)tecnica pianistica, con un approccio che definirei olistico e sorprendente.
Il tutto viene esposto in un libro, e nel sito dove porta costantemente esempi e riflessioni illuminanti.

Un esempio dal suo sito: 

Se provate a suonarlo accompagnandolo verbalmente (come avrebbe potuto fare Glenn Gould) vedrete immediatamente come il pollice si “liberi” e si renda autonomo (con dei piccoli movimenti circolari) permettendo l’esecuzione di questo studio “fisiologico”.
Il pollice della mano destra è collegato all’area cerebrale linguistica.
Sperimentiamolo insieme utilizzando lo Studio op. 10 n. 7 di Chopin:

pollice_linguistico


Se provate a suonarlo accompagnandolo verbalmente (come avrebbe potuto fare Glenn Gould) vedrete immediatamente come il pollice si “liberi” e si renda autonomo (con dei piccoli movimenti circolari) permettendo l’esecuzione di questo studio “fisiologico”.

(segue qui)
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.