giovedì 14 novembre 2013

Io sono quell'uomo

1.
Quando ho immaginato la mia felicità
ho tradito la mia felicità.
La vista non abbastanza ampia
per accogliere il dolore.

2.
Ho raccolto un fiore
confondendo il possesso con l’amore.
Ho urlato più forte
confondendo la paura con la forza.
Ho corso nel vento
confondendo l’ansia con il volo.

3.
Oggi ti dico baciami.
Seduto alla finestra che un tempo
si apriva alle mie vertigini.
Dov’è il ramo cui si sorreggeva
il dondolio della mia storia?

4.
Parto e ritorno nel ventre
indurito da rabbia e cibo
e sesso e stanchezza.
Davanti a me ti fermi
un palmo dal naso
e sostituisci il silenzio con l’affronto.

5.
L’amore unisce nella lotta.
O qualcosa che confondo col piacere.
Non il sole brucia la schiena d’inverno
ma l’acqua della doccia. Senza traccia.

6.
Nel riflesso di una fotografia che scattai,
innamorato di te, incarnato nell'amore,
ho riflesso l’immagine dell’illusione profana.
Nell'animismo, l’amore per tutte le cose
ha sorretto la primavera e l’estate,
per cadere al vento freddo dell’autunno.

7.
Ho adottato un sorriso e un calcio nel culo.
Ho costretto la mia paura con la voce strozzata
del bimbo ferito che ancora raccoglie in barattoli
i grilli del prato di un’estate in montagna.
Ho ridotto al silenzio la tua forza di strega.

8.
Quando un sorriso mi arriva dal volto
di un uomo che incontro distratto per strada
ritrovo la polvere scura del carbone
che ha mosso i treni di tutto il mondo.

9.
L’uomo e la mano che ha progettato.
L’uomo che sa trasformare l’ambiente
in una casa o una bomba ed è fuori
per sempre dalla catena alimentare.

10.
Io sono quell'uomo che della catena
rifiuta le bestie ma divora gli affetti
e di altre cosce nutre il suo desiderio.
Prima di cantare con gli animali.
Dopo la morte del lupo ferito.


11.
Io sono quell'uomo che chiede a se stesso
il coraggio di sostare dove il tempo si piega,
senza la fretta e la forza di modificare
le curve di vita che incontra. 
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.