venerdì 21 dicembre 2012

Shh!


esco dal luogo in cui sono entrato
e lascio cadere le chiavi.
finisco di festeggiare qualcosa che non capisco
con persone che non capisco.
inizio a celebrare, insieme a due fiamme amiche.
cantiamo, ascoltiamo le nostre paure,
cerchiamo la nostra aspirazione.
e il suo contrario.
un mandarancio. la sicilia.
la terra dimenticata.
la rappresentazione di un orrore
e della sua luce.
di un gioioso riverbero e la sua ombra.
un corpo, un'idea, un silenzio. 
il giornale di ieri, senza prima pagina,
e l'odore di caffè. un occhio
aperto uno chiuso.
dormire come i lupi agli occhi aperti.
il riposo e la sua assenza.
polvere di gesso, impronte.
l'accusa.
e l'espansione del cuore.
e la fiducia.
o la comprensione.
essere me e non altro.
(inter)essere altro e non me.
l'odore di polvere da sparo.
e il musicista. ovvero
nessuna ideologia.
il musicista. ovvero
nessuna appartenenza.
la musica. ovvero
la disciplina della terra.
il confine.
il cerchio.
l'occhio.
l'ombelico.
il filo.
la madre.
il sangue.
il battito.
il seme.
il vuoto.
il suono.
shh!
non vivo
non morto.




Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.