giovedì 19 aprile 2012

Pace fiore madre rondine amante orientale insonne perduta

Sogno di essere qui.
Sogno di perderti. Hai i capelli che ricordo, gli occhi che ricordo. Quel vestito a fiori.
Strappo i fiori uno a uno, uno a uno. Rimani nuda, come la pietra.
Sogno di perderti, a denti stretti. Nel nostro addio ci sono i nostri baci. Avremo pace, diciamo, avremo pace. Condivideremo la pace. Saremo soli nella nostra pace.
Sogno di ritrovarti. Nella penombra. Mi amavi, mi dicesti, ti amavo.
Sia quel che sia, Morfeo, non importa. Non mi girerò indietro. È un errore che conosco. Mi specchio nei tuoi occhi scuri e profondi. Rivedo mia madre. Le mani di mia madre da giovane, a vent’anni. Quando era solo una ragazza orfana di padre e di madre. E madre non era neppure lei, neppure in sogno. Timida ragazza troppo magra per quei tempi, ché le donne formose era meglio. So del legame con tuo fratello, mio zio, lui sposato troppo giovane. So di questa malinconia che vedo negli occhi di Morfeo mentre ti sogno, madre amante perduta. Ho un vortice di malinconia tra le mani, nel petto, sotto al naso, mentre ti respiro, mi approprio del tuo respiro che ricordo, come oggi, che ricordo come il più sentito ringraziamento al sudore e al sole. Fiore madre amante perduta. Cresci tra la ghiaia e la polvere. Mi piego per coglierti, sporcando le mani di polline. Ti prendo se ti perdo ti prendo se ti perdo.
Sogno di ritrovarti. Come vergine, dagli occhi a mandorla. Fiore madre amante orientale perduta. Ho il tuo fiato tra le dita, ti accarezzo, ti chiamo, voce di piccolo, rondine che mi porti il cibo. Fiore madre rondine amante orientale perduta. Ti ho chiamato tutte le notti, nel sogno, qui negli occhi di Morfeo, tutte le notti di sogno e le notti insonni, contando i respiri, cercando cercando e registrando tutto quello che passa, i secondi che trascorrono nel buio. Fiore madre rondine amante orientale insonne perduta. 
Sogno che ti perdo. Amo e ti perdo. Urlo e ti perdo. Mangio e ti perdo. Bevo e ti perdo. Urino e ti perdo. Cago e ti perdo. Mi lavo e ti perdo. Chiudo gli occhi e ti perdo. Studio e ti perdo. Imparo e ti perdo. Dimentico e ti perdo. Leggo e ti perdo. Scrivo e ti perdo. Ogni parola sul foglio e ti perdo. Ogni parola. Ogni lettera. O-g-n-i-l-e-t-t-e-r-a.
Avremo pace. Condivideremo la pace. Saremo soli nella nostra pace.
Pace fiore madre rondine amante orientale insonne perduta.
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.