lunedì 16 gennaio 2012

Il saluto di prima mattina

Sorrido a te, pc di tante avventure.
Anche oggi passeremo una giornata insieme.
Perdonami se non ti amerò troppo, per causa di un cerchio alla testa che mi appesantisce da ieri sera.
Prometto di cantare un po', oggi, tra le labbra, per alleggerire quel peso.
E di staccarmi da te quando non necessario.
In fondo, in quanto strumento di lavoro, nulla mi lega davvero a te.
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.