domenica 13 novembre 2011

San Marco di notte

Dopo essermi ripetutamente perso per le viette e i ponti, senza cartina della città, seguendo indicazioni appese ai muri, alla luce chiara della luna piena, arrivo finalmente in Piazza San Marco. Era freddo, luminoso, un violino suonava melodie facili accompagnate da un pianoforte verticale. I turisti erano pochi, spesso in coppia, a dirmi che qualcosa di strano c'era, per me, ad essere lì da solo. Ma sono solo idee. Quel che c'era intorno era un'altra cosa:





[venezia, 10 novembre 2011]
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.