lunedì 18 gennaio 2010

[nove]

C’è una chiara responsabilità nelle nostre azioni. Che sono quelle del vento, del mare, della terra. Nella più totale foschia che il dolore genera, dobbiamo ricordare che siamo una cosa sola con il terremoto e con l’alba che nasce dolce ogni mattina. Di questo partecipiamo, colpevoli e incolpevoli.
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.