martedì 27 ottobre 2009

Le cose da fare

Fatto quello che dovevo fare, mi fermo.
Ascolto una musica malinconica che arriva non so da dove.
Immagino di stringere Gabo, come in quella piccola foto sulla destra, quella del profilo.
Dove è andato quell'essere minuscolo?

Oggi un'amica mi ha parlato della sua rabbia, come si parla di un amore antico.
Ne abbiamo cantato.
Ora mi fermo, ma sono certo di stare immobile?
E se ritiro la biancheria dal balcone, avrò un sorriso da lei?

Il mio balcone guarda la valle, dove gli alberi cambiano colore e il fumo dei camini ricama il cielo.
Sono silenzioso, ma la musica non si è fermata. Mi ero scordato del silenzio.
Chiudo qui, la finestra, lo stendino, lo stereo, il mac, gli occhi.
Sh!
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.