venerdì 26 giugno 2009

Le mille morti di Michael Jackson


Michael Jackson è morto molte volte. Questa è solo l'ultima.
Il bimbo prodigio, la star del pop, l'icona esistenziale, il maniaco, lo psicopatico.
Come la cultura pop che si rinnova, ammuffisce, degenera e rinasce.
Non c'è nessun legame tra il piccolo bimbo che era e l'uomo aberrante che è diventato. Nessuno. Se non la continuità biologica. Proprio come l'acqua con le nuvole.
Justine Timbarlake è solo l'ultima, straordinaria reincarnazione di Michael Jackson, quella più comprensibile e politicaly correct.
Il re (del pop) è morto, lunga vita al re.
Lo ricordo così.

Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.