lunedì 1 giugno 2009

Iridologia

Oggi i miei occhi hanno parlato.
Delle mie fragilità e della mia forza.
Di una fluidità emotiva vicina all’instabilità.
Di reni e polmoni deboli, da sostenere con la fiducia e l’esercizio.
Di un evento, un cambiamento strutturale ai 20 anni che non so, ma ricordo sottopelle.
Delle mie relazioni senza filtri e dei muri che costruisco per un argine illusorio.
Di mia sorella. Della mia famiglia e dei semi dai quali provengo.
Della mia consapevolezza, che mi guida.
E dell’essere compreso. E della strada per riconoscermi. Senza compromessi.
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.