mercoledì 1 aprile 2009

Il giorno della civetta

Più riguardo a Il giorno della civetta

Il corpo di
Parrinieddu era ancora sul selciato, coperto da un telo azzurrastro. I carabinieri di guardia sollevarono il telo: il corpo era contratto come nel sonno prenatale, nella oscura matrice della morte.
Leonardo Sciascia
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.