lunedì 17 novembre 2008

Segnali


Mi muovo in bici,
tra avvertimenti che non mi aspetto.
Rifletto sulle possibilità che mi offre il sole.
Mi muovo lento,
sapendo che è solo l'apparenza della calma
mentre riconosco le mie abitudini.

Sento il peso del mio piede sul pedale
e la leggerezza del movimento sulle ruote
che accarezzano l'asfalto
mentre profonde vibrazioni, da una betoniera,
cadono sull'incrocio in costruzione.

Osservo i segnali,
quelli che non mi aspetto sollecitano nuove idee.
Tu che ti osservo,
dove sei?
E soprattutto,
chi sei?
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.