mercoledì 29 ottobre 2008

Filastrocca 43

Prezioso è
il momento in cui tutte le nostre percezioni si uniscono.
Incerto è
il sapore che accompagna le nostre azioni.
Rubato è
il tuo sospiro quando siedi al mio fianco in silenzio.
Dato è
il perdono per non poter essere quello che si vorrebbe.
Dovuto è
il sospetto che le cose non stiano esattamente come si dice che siano.
Generoso è
il tuo stupore di fronte alle invenzioni della mia mente.
Accolto è
il tuo dolore di fronte alle mie parole arrese alle emozioni.
Ingenua è
la tua richiesta di inevasa neutralità di fronte ai sentimenti.
Cercato è
il tuo tempo da condividere con me.
Inesplorato è
il limite intorno al quale si possono muovere le nostre azioni.
Inetta è
la nostra volontà che non si arrende davanti alla pioggia.

Il mio comò è pieno di fogli scritti a mano e pagine stampate
che racchiudono il segreto invisibile delle mie passioni e la
ricerca indomita di una direzione che non conduca al pianto

Al contrario di quanto espresso in principio,
la sofferenza è soltanto un compagno di viaggio scomodo.
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.