domenica 6 luglio 2008

Tu sei diversa

Tu sei diversa
(testo e musica di Guglielmo Nigro)


Serata di merda.
A parlare di politica con l'aggressività tra i denti. Fermarsi a volte è necessario.
E intanto continuo a scrivere canzoni.
Ora, questo rimane un blog di racconti. Sempre più incredibile, ma vero. A brevissimo ci saranno novità positive. Sto prendendo accordi e la prospettiva che si prefigura mi esalta molto. Ma non dico. Attendo. Come detto la pazienza è la virtù dei folli.
Per cui musica. Tu sei diversa è la terza canzone che scrivo dopo Gabo. La seconda nel giro di dieci giorni. Qualcosa, molto, si muove. Si dice sia una canzone dolce; è così no?
Come per l'altra, metto la faccia e la poca autostima che mi resta e la presento come è nata. Piano voce e imperfezioni. Basta cliccare sull'immagine o sul titolo.

E ancora grazie a Eriberto Vigè per la restaurazione del suono e per la frequenza corretta.
Posta un commento
Tutti i testi e le immagini di questo blog sono (c) di
Guglielmo Nigro,
salvo dove diversamente indicato.
Puoi diffonderli a tuo piacere ma ti chiedo di
esplicitare sempre l'autore e/o la fonte.